Incassare le criptovalute non è così facile

Incassare le criptovalute non è così facile

Criptovalute e criptomonete: come incassare?

Bitcoin e altre criptovalute sono cresciute di oltre il 1500% nell’annualità 2017. Ora, i fortunati che hanno investito in criptomonete con profitto devono passare alla cassa con non poche difficoltà senza essere guardati con sospetto dall’occhio delle banche e dal fisco.

Nei forum è facile trovare persone che pubblicano il loro successo con le criptovalute realizzando un sogno come comprare casa, estinguere un mutuo ecc…
Tuttavia, c’è un lato di difficoltà da parte di molte persone nel passare all’incasso del proprio successo di trader delle nuove monete elettroniche.

Piattaforme come Bitstamp, Coinbase e Kraken, richiedono diverse verifiche per convertire ed investire i Bitcoin in fiat e viceversa. Questo vuol dire che trasferire importanti sul vostro conto bancario senza problemi è un miraggio senza che la vostra banca non blocchi il vostro conto per effettuare ulteriori verifiche.

In genere, gli importi superiori ai 3000 euro sono soggetti a monitoraggio per contrastare il riciclaggio di denaro e l’evasione fiscale. In conclusione, versare il vostro conto in criptovalute nel vostro conto corrente bancario, occorre che tutti i passaggi delle terze parti siano eseguite senza difficoltà.

Incassare le criptovalute non è così facile

Per passare all’incasso esistono differenti strade

Ecco i modi per incassare le criptovalute:

  • E’ possibile prelevare ai bancomat che accettano Bitcoin, ma il prelievo massimo giornaliero è di 200-500 euro al giorno. Va da se che se dovete incassare 10.000 euro dovrete passare al bancomat diverse volte;
  • E’ possibile incassare usando i Localbitcoin di persona;
  • E’ possibile vendere tramite piattaforme come Ebay, ma prima occorre farsi una reputazione, è molto semplice da utilizzare è si ricevono immediatamente i soldi sul proprio conto PayPal e sono subito disponibili;
  • E’ possibile incassare Bitcoin con Carta di credito, il pagamento viene effettuato in tempo reale, l’acquirente riceverà quasi immediatamente i Bitcoin sul suo wallet. Dal lato del venditore, quest’ultimo subirà le tempistiche del sito a cui si appoggia;
  • Si possono vendere Bitcoin con Bonifico Bancario, e il tempo di accredito va dai 3 ai 5 giorni;
  • Si possono vendere Bitcoin in Contanti;
  • Si possono vendere Bitcoin con PostePay, ma ci sono delle commissioni.

Quando arriverà quel giorno

Molti possessori di criptovalute hanno incassato usando i metodi menzionati, ma non mancano i rischi legati nella riconversione in euro. Esistono anche molte persone che non si pongono il problema, perché hanno la ferma convinzione che le valute digitali come i Bitcoin, Ethereum e altre, saranno la moneta del futuro.
www.criptomonete.eu/

You may also like